News

PRADA SFILA A NEW YORK E APRE UNA BOUTIQUE A DUBAI

Il minimalismo anni Novanta è tornato, ma si evolve legandosi ai tempi odierni. Sulla passerella allestita da Miuccia Prada all’interno del quartier generale newyorchese, progettato dagli architetti Herzog e deMeuron, va in scena un flash back di silhouette lineari, maglie tricot dalle spalline sottili, cinture a vita bassa e mocassini dalla punta squadrata

  • Massimo De Angelis

Il minimalismo anni Novanta è tornato, ma si evolve legandosi ai tempi odierni. Sulla passerella allestita da Miuccia Prada all’interno del quartier generale newyorchese,  progettato dagli architetti Herzog e deMeuron, va in scena un flash back di silhouette lineari, maglie tricot dalle spalline sottili, cinture a vita bassa e mocassini dalla punta squadrata. Uno stile che sembra risorgere dagli archivi della maison milanese, ma ad ogni rivisitazione di un disegno passato corrisponde un’evoluzione. Quella di Prada appare legata al mondo sportivo e alle contaminazioni che caratterizzano le stampe e i colori della collezione Resort. Look dopo look, proposta dopo proposta, ecco cambiare l’atmosfera con maxi colbacchi di nylon imbottito, ispirati a tappezzerie vintage, broccati in lurex, collane cromatiche e tailleur dai pattern verde, rosso, arancio e marrone. Interessante notare le diverse lunghezze delle gonne, che possono essere mini, al ginocchio oppure lunghe fino ai piedi, a secondo delle occasioni o degli abbinamenti. Per un certo verso la casa di moda italiana sembra quasi cucire su misura capi e accessori per un pubblico di millenials, volendo avvicinare i giovani di oggi al mito della musica di strada o del metal, ai walkman o alle serie televisive. L’impegno di Prada guarda inoltre al settore retail, con l’inaugurazione a Dubai di una raffinata boutique, tra le più importanti dell’intero Medio Oriente. Il negozio vanta una superficie totale di oltre 1.500 metri quadri disposti su tre livelli e ospita le linee abbigliamento, borse e calzature per l’uomo e la donna. Decisamente curato il design del punto vendita, che risulta contraddistinto da un’unica e originale identità visiva, da arredi esclusivi e da un sapiente utilizzo di pregiati marmi nelle diverse tonalità acquamarina o black and white.