News

ESPANSIONE RETAIL E NUOVA BOUTIQUE NEL QUADRILATERO PER ISABEL MARANT

Isabel Marant ha dato il via alla sua strategia retail in Italia. Il brand fondato dall’omonima designer e oggi partecipato al 51% dal fondo francese Montefiore ha inaugurato la sua prima boutique sul nostro territorio nel Quadrilatero della moda milanese, in via Santo Spirito.

  • Massimo De Angelis

Questo rappresenta un chiaro omaggio nei confronti di un mercato che da subito si è dimostrato particolarmente accogliente verso il marchio parigino e da cui arriva adesso circa il 10% del fatturato globale, che a livello wholesale si aggira, secondo stime, intorno a 150 milioni di euro. Nel capoluogo lombardo è stato aperto uno spazioso negozio in grado di comprendere tutte le collezioni della maison, offrendo il più ampio assortimento di menswear, una categoria di prodotto che la clientela italiana sembra davvero apprezzare. Escludendo il flagship meneghino e quello successivo di Roma in via del Babuino, risultano undici gli store direttamente gestiti, mentre il prossimo opening è previsto in Brasile. A questi si devono aggiungere 14 vetrine con partner locali in Asia e  Medio Oriente, ma l’obiettivo appare quello di inaugurare altri dieci punti vendita nei prossimi dodici mesi, concentrati soprattutto nella grande Cina, per arrivare a 25 nuove aperture in due anni. Interessante è la storia della griffe Isabel Marant, cresciuta passo dopo passo, fino a quando nel 2013 si è resa necessaria la ricerca di una realtà finanziaria in grado di credere e investire nell’azienda fashion, portando nel mondo intero la stessa immagine di successo riscontrata in Francia. Un partner, quindi, importante sia dal punto di vista economico, sia capace di supportare la crescita del marchio sempre su solide basi. Fino ad arrivare alla situazione attuale con una distribuzione di vendite equilibrata e suddivisa tra un 30% in Europa, un 30% negli Stati Uniti e un 30% nel continente asiatico.