News

CARTIER CELEBRA L’OROLOGIO SANTOS NEL DESIGN E CON UN NUOVO MODELLO

Fin dal suo lancio, nell’anno 1904, l’orologio Santos de Cartier rompe le regole estetiche contro il monopolio degli esemplari rotondi, ponendosi come simbolo di modernità

  • Massimo De Angelis

Fin dal suo lancio, nell’anno 1904, l’orologio Santos de Cartier rompe le regole estetiche contro il monopolio degli esemplari rotondi, ponendosi come simbolo di modernità. Forma squadrata, design innovativo, pulito e lineare. Il suo nome deriva da un pioniere dell’aviazione che chiese, per primo, all’amico Louis Cartier di poter leggere l’ora in modo veloce, senza estrarre il segnatempo dalla tasca. Nasce così il modello da polso con cinturino in pelle, lunetta dotata di viti a vista, capace di richiamare l’architettura di inizio Novecento. Un incontro, quindi, tra due uomini visionari pervasi dal medesimo spirito di modernità. Ora la maison francese presenta le nuove versioni 2018 che ne mantengono intatto lo spirito, proiettandolo nel futuro. Non mutano codici e proporzioni, ma il disegno della lunetta appare più ergonomico e l’orologio ne guadagna in leggerezza, nonché eleganza. Cambia il movimento automatico al suo interno e il bracciale diviene intercambiabile attraverso un sistema brevettato in grado di passare dal coccodrillo all’acciaio in pochi istanti. E per celebrare un modello di segnatempo divenuto nel tempo una vera icona per clienti, appassionati e collezionisti, Cartier ha deciso di presentare a Milano durante la settimana del Mobile una suggestiva installazione, denominata ‘The Legendary Thrill’,  pronta a reinterpretare il mitico Santos. La scenografia, studiata nei minimi particolari, ha ricordato la figura di Alberto Santos Dumont, l’antesignano dell’aviazione, che fece decollare in un parco di Parigi un biplano capace di transvolare nei cieli della capitale. Il progetto per il Fuorisalone meneghino ha visto una galleria trasparente in grado di collegare i due edifici gemelli degli ex caselli daziari (recentemente ristrutturati) con all’interno alcune interessanti idee e raffigurazioni.