News

BOTTEGA VENETA SBARCA A NEW YORK CON LE COLLEZIONI E UN NUOVO STORE

La griffe Bottega Veneta apre a New York la sua boutique più grande al mondo e presenta nella metropoli una collezione che è un vero inno allo spirito eclettico della Grande Mela.

  • Massimo De Angelis

L’omaggio alla cosmopolita città appare evidente anche nelle parole del direttore creativo Tomas Maier, che dichiara ‘I newyorkesi esprimono un coraggio e un’audaci unica e niente li può fermare. Per le proposte femminili ciò si traduce in un elegante guardaroba ricco di trame inaspettate e dalla vasta selezioni di colori. Nella linea uomo, invece, risalta la sofisticata eccentricità delle camicie con le stampe animalier o dei capi sartoriali dai motivi a quadri arlecchino’. Ogni capo per il prossimo inverno è ispirato alle innumerevoli sfaccettature dei trend made in Usa, uno stile di vita dove si passa da un estremo all’altro, dal’iperattività alla solitudine. Si nota anche l’influenza derivante dall’architettura di Manhattan, la geometria del suo skyline e dei palazzi, in particolare il cubo, perfetta forma geometrica ripresa nella gioielleria e nelle stampe tridimensionali degli indumenti o accessori, come per la iconica borsa Lauren 1980.  L’immagine del salotto tipico statunitense viene fedelmente riprodotta negli arredi del nuovo negozio che Bottega Veneta ha appena inaugurato al civico 740 di Madison avenue, in assoluto il più ampio del brand italiano nel pianeta. Disposto su quattro piani, con una superficie di quasi 1.400 metri quadri, lo store unisce tre antiche Townhouse ottocentesche, in origine residenze private. Al primo livello, comprendente mezzanini e vari spazi, troviamo la pelletteria, le scarpe da donna e i profumi, mentre il secondo è dedicato agli abiti femminili. Il terzo piano offre alla clientela i vestiti maschili e al quarto si trova l’inedito concept  ‘The Apartment’, in cui sono esposte le linee Home e Forniture. Il tutto per ricreare l’ambiente familiare di una casa privata.